Letture consigliate

THE ATLAS OF ECONOMIC COMPLEXITY

L’Atlante è stato realizzato da un team di ricercatori grazie a una collaborazione tra Harvard University, Harvard Kennedy School, e Medialab del MIT di Boston.

“The Atlas of Economic Complexity” è scaricabile gratuitamente dal sito atlas.media.mit.edu – Gli autori sono R. Hausmann, C.A. Hidalgo, S. Bustos, M. Coscia, S. Chung, J. Jimenez, A. Simoes, M.A.Yildirim.

Da questo link è possibile scaricare il file in PDF: http://atlas.media.mit.edu/media/atlas/pdf/HarvardMIT_AtlasOfEconomicComplexity.pdf

———————————————————————————————————————————————–

CAPITALIZING ON COMPLEXITY

Questo studio, svolto dall IBM Corporation, si basa su interviste face to face con oltre 1500 CEO di tutto il mondo.

In apertura allo studio presentato dalla IBM, il Messaggio del Presidente e CEO della IBM Corporation, Samuel J. Palmisano:

Messaggio ai CEO

Nel primo capitolo di questo documento, in cui si parla di come affrontare

la complessità, il CEO di un’azienda di prodotti industriali definisce la

situazione economica del 2009 “un invito a svegliarsi”.

Sono d’accordo. Direi anzi che questo invito è stato l’ultimo di una serie di

ammonimenti che ci sono stati rivolti nella prima decade del nuovo secolo.

In un tempo molto breve, abbiamo preso atto dei cambiamenti climatici;

dei conflitti geopolitici legati alla scarsità di risorse idriche ed energetiche;

delle vulnerabilità delle supply chain alimentare, farmaceutica e persino dei

talenti; e delle inquietanti minacce alla sicurezza del pianeta.

Il denominatore comune? Le realtà e le sfide dell’integrazione globale.

Viviamo in un mondo profondamente interconnesso, in più dimensioni –

un sistema globale di sistemi. Questo implica, fra l’altro, che se si

verificano “guasti di sistema”, occorre ripensare in termini generali di

sistema l’efficacia delle infrastrutture fisiche e digitali.

L’interconnessione e l’interdipendenza che caratterizzano le società

attuali – a un livello mai eguagliato in passato – sono la base da cui

partono le riflessioni contenute in questo documento. In questa

sorprendente analisi delle agende dei leader del settore pubblico e

aziendale privato, emergono tre punti di vista largamente condivisi.

1) I dirigenti del settore pubblico e privato ritengono che la maggiore sfida

per il business sia la rapida escalation della “complessità”. E parlano di

un trend consolidato, anzi, in accelerazione nei prossimi anni.

2) Sempre nell’opinione di questi dirigenti, le aziende odierne non sono

adeguatamente preparate ad affrontare la complessità nell’ambiente

globale.

3) Infine, la “creatività” viene indicata come la dote di leadership più

importante per cercare di sciogliere questa complessità.

Quello che è emerso nel corso dei nostri lunghi colloqui (io sono stato

intervistato il 2 dicembre 2009) è che gli eventi, le minacce e le opportunità

non si stanno verificando più rapidamente o con meno prevedibilità, ma

convergono e si influenzano a vicenda creando situazioni completamente

nuove. Gli sviluppi a cui assistiamo non hanno precedenti e richiedono

pertanto un livello di creatività assolutamente inedito – una dote che scalza

altre qualità di leadership più tradizionali come disciplina, rigore e acume.

Come sempre, la nostra indagine biennale sulle priorità dei CEO nel

mondo mette in luce il loro punto di vista sulla realtà e tratteggia il profilo

delle aziende “di successo”, quelle cioè che registrano le migliori

performance. Io, personalmente, ho notato una cosa molto affascinante.

Abbiamo condotto più di 1500 interviste dirette con CEO e altri dirigenti

aziendali, e nessuna domanda conteneva il termine “Smarter Planet”…

eppure il contenuto dei nostri discorsi ha messo in luce esattamente gli

stessi concetti che IBM da tempo ribadisce in merito alle sfide e alle

opportunità della grande trasformazione delle logiche professionali nel

mondo.

Con piacere vi invitiamo a leggere questo report: Valorizzare la Complessità

Da questo link è possibile scaricare il file:

http://public.dhe.ibm.com/common/ssi/ecm/it/gbe03297itit/GBE03297ITIT.PDF

—————————————————————————————————————————————-

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...