Auto-poiesi

Perché si possa parlare di sistema vivente è necessario che sia presente, come forma, lo schema di auto-organizzazione; ma ciò non è ancora sufficiente per caratterizzare un sistema vivente rispetto ad un sistema non vivente, pur dotato di capacità di auto-organizzazione con una struttura dissipativa dell’energia.

Un sistema vivente è dotato di uno schema di auto-organizzazione in grado di produrre da sé il proprio mantenimento ed i singoli elementi che lo compongono, nonché di modificarsi ed evolversi, in una rete circolare chiusa di interazioni tra gli stessi; questo schema è ciò che Maturana e Varela hanno definito “autopoiesi”, cioè auto-produzione di sé.

L’autopoiesi è uno schema generale di auto-organizzazione, appartenente a tutti gli esseri viventi, indipendentemente dalla struttura specifica che ne determina la materializzazione e dalla particolare configurazione di relazioni che ne definisce l’appartenenza a una classe specifica (essere umano, cane, cellula, ecc.). Un essere vivente è, quindi, distinguibile sia in relazione alle differenti materializzazioni della propria struttura, stante il medesimo schema autopoietico, sia in relazione a differenti schemi autopoietici di relazioni tra i singoli elementi del sistema.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...